Cosa piantare a ottobre. Come curare il giardino in autunno

piantare a ottobre cura giardino

Notice: get_currentuserinfo è deprecata dalla versione 4.5.0! Utilizzare al suo posto wp_get_current_user(). in /home/giardinaggio.milano.it/htdocs/wp-includes/functions.php on line 3853

Prendersi cura del nostro giardino e dei nostri fiori in autunno è fondamentale poiché sarà grazie ai lavori di giardinaggio effettuati in questo mese che avremmo fioriture abbondanti e in buona salute durante la prossima stagione primaverile. Vediamo dunque cosa piantare a ottobre e quali sono i lavori di giardinaggio da eseguire in autunno.

Cosa seminare ad ottobre?

Ad ottobre è ancora possibile provvedere alla semina dei fiori autunnali a fioritura primaverile, effettuando la messa a dimora dei bulbi che avranno poi fioritura in primavera. I bulbi che non possono passare l’inverno nel terreno, devono essere estirpati e vanno conservati in cassette, in un luogo ben arieggiato e riparato dal rischio di gelate, per poi essere nuovamente messi a dimora in primavera. Tra questi dalie, begonie e gladioli.

Tra le bulbose a fioritura primaverile troviamo innanzitutto Giacinti e Narcisi. I giacinti iniziano a fiorire durante il mese di marzo, insieme ai tulipani e ai giacinti.

ramo di conifera

Sempre ad ottobre, è possibile arricchire e decorare il giardino piantando le conifere nane. Solitamente queste sono utilizzate per siepi e bordure, poiché si tratta di essenze a manutenzione quasi nulla. Possono essere usate anche per balconi e terrazzi perché ben si adattano alla coltivazione in vaso.

Le conifere nane consento di creare angoli di verde che durino tutto l’anno, da intervallare con fiori stagionali. Tra le specie più diffuse il pino mugo e il ginepro, facili da coltivare e adatte anche a chi è alle prime armi con il giardinaggio.

Le conifere vanno tenute in piena luce durante i mesi invernali, primaverili ed autunnali, mentre in estate devo essere messe a riparo all’ombra. Se infatti resistono bene al freddo e alle gelate, queste non tollerano assolutamente colpi di secco e caldo.

Altra varietà di conifera utilizzata per decorare giardini e angoli verdi, molto apprezzata per la sua particolare colorazione verde-blu, è la picea pungens glauca globosa. Il consiglio in più è quello di coltivarla inserita in un gruppo di conifere, così da creare un piacevole gioco di sfumature di verde.

Curare il prato in autunno: cosa fare

La manutenzione del manto erboso riveste un’importanza fondamentale poiché è proprio nei mesi che precedono la stagione fredda che dovranno essere messe in atto quelle piccole azioni utili ad ottenere un prato folto e omogeneo. Innanzitutto dovremmo occuparci di eliminare il muschio e successivamente di areare e concimare il prato.